Errore 37

Diablo 3 è finalmente arrivato.
Lo aspettavamo tutti alle 00:00 del 15 maggio.
E tutti alle 00:01 abbiamo tentato di entrare in gioco.
Peccato che per riuscire a loggare la maggior parte di noi abbia dovuto aspettare almeno un'oretta. Tra maledizioni, scatti d'ira, insulti a quei pochi che riuscivano a entrare e che, ovviamente, si premuravano di farlo sapere agli altri nelle chat vocali dove gruppi di videogiocatori si erano riuniti per celebrare il rito collettivo ormai tradizionale del tentativo vano di entrare tutti insieme all'apertura di un nuovo server di gioco.
Dovevamo aspettarci disservizi?
Ovviamente si.
Potevamo aspettare qualche ora o prendere la cosa con serenità?
Ovviamente no.
Sono anni che all'uscita di ogni gioco succede così e non credo che cambierà mai.
Tuttavia qualcuno si aspettava dalla Blizzard il miracolo, anche stante la fama di "quelli che loro si che li sanno fare i giochi on line" che si è costruita e che, in parte, le va anche riconosciuta.

La risposta sul forum ufficiale alle lamentele è stata questa:
"A causa di numerose connessioni simultanee i nostri server di autenticazione hanno raggiunto la loro capacità massima.
Questo potrebbe causare ritardi nel processo di autenticazione e nel caricamento delle pagine e dei servizi web.
Ci scusiamo per qualsiasi inconveniente causato e vi ringraziamo per la vostra pazienza nell'attesa che il problema venga risolto."


Al di là dell'interpretazione letterale di quello che è in fondo un comunicato ufficiale per sua natura freddo e professionale, vediamo come potremmo interpretarlo.

Amichevole
"Beh ragazzi vedo che ci siete proprio tutti stasera. Avevamo anche chiesto agli amici di Arenanet di organizzare un beta event di Guild Wars 2 per distrarvi un po', ma ci dicono che avete sloggato in massa da là per essere presenti qui all'apertura.
Non che non ci faccia piacere intendiamoci. Purtroppo però il server di login l'abbiamo messo insieme con quello che è rimasto dopo avere predisposto i server di gioco quindi datemi retta, perchè non andate a fare qualcos'altro per un pochetto? Che so, una birretta, due chiacchiere con gli amici. Tra l'altro la beta di Guild Wars 2 è aperta ancora per un paio di orette e Guild Wars 2 mi dicono essere un gran bel gioco (io non posso dire che ci ho giocato chè altrimenti mi licenziano).
Intanto noi ci diamo da fare per cercare una soluzione. Però voi state sereni mi raccomando.
Ah, ci spiace del casino eh. Amici come prima?"

Realista
"Siamo seri. Non avrete davvero creduto che avremmo predisposto un server di login in grado di processare tutte le richieste di accesso di voi fanatici che volete giocare al day one? Andiamo, lo sappiamo tutti che tra un paio di settimane loggherete tutti in orari diversi e non ci saranno più questi problemi.
Si, ci spiace per il disservizio e bla bla bla. Lo sapete che dobbiamo dirvelo che altrimenti quelli dell'ufficio legale ci rompono le palle.
Ma sapete anche che sono solo stronzate. Da sempre i primi giorni di gioco sono un casino. Dovreste avere imparato e mettervi sereni."

Legale
"Per qualche inspiegabile motivo voi acquirenti pretendete che un servizio la cui data e ora di inizio era stato da noi comunicato per oggi alle ore 00:00 sia effettivamente disponibile adducendo come giustificazione il solo fatto di avere acquistato il servizio stesso.
Dobbiamo fare notare come l'annuncio sul sito web non possa essere considerato impegno giuridicamente rilevante stante che i soli termini di contratto ufficiale sono quelli che dovrete accettare una volta connessi. Vi invitiamo pertanto a connettervi al sito, leggere attentamente i termini di servizio e accettarli. Potrete facilmente verificare che in nessuno dei documenti si parla di garanzia di accesso per il 15 maggio 2012 alle ore 00:00. Peraltro il fatto che non riusciate a connettervi per potere accettare i termini di servizio non può costituire inadempimento da parte nostra. Anche volendo attribuire contenuto obbligatorio all'annuncio sul sito web, esso parlava di accesso ai server di gioco, non a quello tramite il quale potere visionare e accettare i termini di servizio.
Pur essendo spiacenti per la vostra delusione (dovuta peraltro esclusivamente ad una vostra errata interpretazione degli obblighi contrattuali di Blizzard) vi invitiamo a desistere dai continui tentativi di effettuare il login.
In caso contrario ci vedremo costretti a ricorrere alle autorità competenti per interrompere e sanzionare quello che non può che essere considerato altro che un attacco informatico ai nostri server nel tentativo di gettare il discredito sulla nostra compagnia."

Aggressivo
"E' almeno da cinque settimane che lavoriamo più di sedici ore al giorno per fare uscire sto diavolo (hey, riesco ancora a fare lo spiritoso!) di gioco.
Già quando abbiamo dovuto dire ai manager (che se ne stavano sui campi da golf) che dovevamo tagliare momentaneamente il pvp ci hanno martirizzato.
Ora vi ci mettete anche voi?
Ma avete idea da quanti giorni non torno a casa?
Proprio non avete niente di meglio da fare che cercare di loggare tutti quanti assieme stanotte?
Io voglio andarmene a dormire, non restare ancora in ufficio a cercare di fare funzionare il server di login meglio di così: non può andare meglio di così! La macchina che ci hanno dato è questa e vi tocca accettare la cosa.
Invece voi continuate a provare e provare e provare... Sapete leggere? Il messaggio di errore che vi appare non è frutto di un complotto che vuole lasciare fuori solo voi. Il server DAVVERO non ce la fa più.
Piantatela!
Ecco, l'avete fatto crashare di nuovo...
Ma tanto a voi che vi frega di noi poveri stronzi costretti a correre ancora una volta a rimetterlo up...
Io odio i videogiocatori...."

Mistico
"L'affluenza dell'energia spirituale degli eroi ha causato uno squilibrio tra ying e yang nell'universo telematico.
Questo richiede sedute di meditazione e recita di mantra che possano prepararvi a vivere compiutamente l'esperienza, non inutili ricerche di colpe ancestrali: evidentemente il nostro karma prevede che non possiamo accedere in questo momento."

Fatalista
"E' la Legge di Murphy, come sempre.
C'era una sola possibilità che si creasse questo casino al lancio e ovviamente si è avverata.
Ora tanto la colpa la daranno tutti a me.
Ovvio.
Come potevo pensare che sarebbe finita altrimenti."

Fanboy Guerre Stellari
"Abbiamo avvertito la perturbazione nella Forza all'apertura dei server di gioco.
Con pazienza attendere voi dovete."

Fanboy del Signore degli Anelli
"Il padrone è cattivo! Vuole il nostro tessssoro!
Ma noi non glielo daremo. E' nossstro"

Fanboy della Guida galattica per autostoppisti
"Don't panic."


* Questo articolo è dedicato alle fedeli tastiere perite o seriamente danneggiate a causa dei continui inserimenti della password effettuati nel tentativo compulsivo di accedere ai server di gioco di Diablo 3 nella prima sera (ma presumibilmente anche nelle prossime due o tre).
Grazie a voi, in particolare ai tasti "Ctrl", "V" e "Invio", che avete subito e sopportato (finchè avete potuto) la rabbia e frustrazione di noi videogiocatori.

2 commenti:

  • Torok | 16 maggio 2012 19:03

    lo riposto qui, la blizzard ha proprio risposto ufficialmente che sa del problema e NON GLIENE FREGA NULLA! si risolverà da solo dicono.. geniale!

    "Zhydaris
    Posso confermarvi che la gente sta giocando e che quindi riesce ad effettuare il login. Si tratta solo di un problema legato al numero di login contemporanei.

    Comprendo che non sia esattamente quello che vorreste sentirvi dire, ma è un problema che si risolverà da solo, a mano a mano che la gente riuscirà a loggare.

    Non si tratta di non aver preventivato un grande numero di giocatori. Sappiamo benissimo quante persone aspettarci. Si tratta di limitazioni non risolvibili semplicemente “sapendo” quante persone ci saranno.

    Parliamo di centinaia di migliaia di login contemporanei. Penso non esista alcun modo per evitare un po’ di traffico nelle primissime ore del gioco.
    Per chiarire: non è il numero di giocatori in sè il problema: una volta collegati, non abbiamo ancora riscontrato alcun problema di gioco. Quindi il fatto che domani altre X persone compreranno la scatola del gioco non aggraverà in alcun modo la situazione.

    Bisogna solo avere pazienza, è un problema che si risolverà da solo e andrà migliorando gradualmente."

  • Possa | 16 maggio 2012 19:57

    Per una volta che non c'è una mensilità di mezzo, lasciate che la povera blizzard vi tratti come vi meritate!

Posta un commento